Che cos'e` l'ENCEFALITE GIAPPONESE

Si tratta di un'infezione virale acuta, trasmessa all'uomo da zanzare, che rappresenta la prima causa di encefalite virale in Asia. L'infezione riguarda le zone rurali (particolarmente quelle coltivate a riso) dell'Asia orientale, dal Sub-continente indiano fino alle Filippine ed al Giappone, e di parte dell'Oceania (Isole del Pacifico). Essa è particolarmente frequente durante la stagione delle piogge fino all'inizio della stagione secca. L'encefalite vera e propria si manifesta in percentuali variabili da 1 a 20 casi ogni mille infezioni; quando si manifesta, l'encefalite ha un andamento piuttosto grave e comporta la morte nel 25% dei casi e conseguenze neuropsichiatriche permanenti nel 30% dei casi. 
L'encefalite giapponese è provocata da un virus appartenente al genere Flavivirus, genere cui appartengono anche i virus responsabili della dengue e della febbre gialla.
Il virus dell'encefalite giapponese viene trasmesso all'uomo dalla puntura di zanzare infette appartenenti al genere Culex . Si tratta di zanzare molto diffuse, che pungono nelle ore di oscurità e semioscurità; la loro puntura è molto dolorosa. 
L'encefalite giapponese è mantenuta in natura in un ciclo che vede come serbatoio di infezione uccelli migratori (aironi, egrette, piccioni) e animali domestici (principalmente maiali). Le zanzare Culex sfruttano per la deposizione delle uova stagni, canali di irrigazione, risaie; per tale motivo l'infezione da virus dell'encefalite giapponese è più frequente nelle zone rurali, ma non sono rari i casi anche in ambienti urbani, soprattutto se alla periferia delle città esistono colture agricole con condizioni favorevoli allo sviluppo di zanzare.

.

Il file è scaricabile liberamente come documento Acrobat Reader.

Encefalite giapponese

.

per maggiori informazioni: pcivile@pca.it


realizzazione grafica PCA Computers
.